Il campionato saudita di calcio, partirà domani sera alle 20. Il Saudi Pro Legue, il cui livello, in termini di campioni in campo quest’anno, è tra più alti del mondo, parte in tromba, tutto merito del fondo sovrano Pif che, oltre ad avere diverse squadre di proprietà, punta a portare in alto il prodotto calcio nell’intera nazione. Quest’anno si parte con grandi giocatori schierati nelle fila delle squadre fino ad ora sconosciute. Dopo Cr7 che ha aperto la strada andando all’Al Nassr, sono arrivati tanti campioni a impreziosire il torneo saudita.

Tanti ne ha l’Al Ahli, che può vantare un attacco stratosferico che farebbe le fortune anche della maggior parte dei top club europei: l’ex stella del Manchester City, Mahrez, e Roberto Firmino, fino a poco tempo fa bandiera del Liverpool, e l’esterno d’attacco Saint Maximin, arrivato dal Newcastle anch’esso di proprietà del fondo Pif. La presentazione del campionato più ricco del mondo, insieme alla premier, si è aperta con una cerimonia di presentazione che ha avuto il rapper marocchino French Montana come protagonista musicale e alla quale hanno partecipato 54 giocatori e 18 allenatori. Tre calciatori per squadra, saliti sul palco con il tecnico a prendersi applausi.

Una grande serata, che ben rappresenta l’eccitazione generale che si respira da queste parti quando si parla di calcio. Un tempo si guardava all’estero, ora le stelle arrivano a impreziosire il campionato saudita. Chi sono i campionissimi che calcheranno i campi sauditi? Le squadre saudite, per convincere i tanti campioni che hanno scelto di intraprendere questa via, hanno messo sul piatto milioni su milioni, sia per rilevare i cartellini, ma soprattutto per i calciatori che riescono a strappare contratti che in Europa non può garantire nessuno, nemmeno club prestigiosi come Real Madrid, Barcellona, Bayern Monaco, le big della Premier e figuriamoci le “grandi” della nostra Serie A.

Anche il pallone d’oro Karim Benzema ha raggiunto il suo ex compagno di squadra Cristiano Ronaldo, dopo avere vinto tutto o quasi con la casacca dei Blancos, tenteranno insieme di vincere il campionato saudita. Se la maggior parte dei giocatori fin qui menzionati sono in età avanzata, così non è per Milinkovic Savic, centrocampista serbo classe 1995, che ha lasciato la Lazio, rifiutando altri top club per accettare la faraonica offerta dell’Al Hilal. Discorso valido anche per Zielinski che dal Napoli scudettato è in procinto di passare all’Al Ahli.

Tesserati di lusso anche i vari Brozovic, Kessie, Ibanez, Mane’ e Koulibaly che hanno deciso di proseguire i loro percorsi calcistici in Arabia pur coscienti di avere ancora una carriera aperta nei campionati europei. Ma le società saudite tentano di portare a casa anche nomi inimmaginabili fino ad un paio d’anni fa, Mbappe’, Salah, Lukaku o Dybala. Ultima tentazione: il neo scudettato e miglior marcatore della serie A Victor Osimhen. C’è un grande interesse nel campionato saudita, quindi, e la testimonianza arriva anche dalle tv, pronte ad acquisirne i diritti. Cosa che ha fatto Cairo Communication che trasmetterà il torneo sui canali di La7, in chiaro ogni settimana andrà in onda la migliore partita prevista in calendario.

Mohammed Saad/Anadolu Agency via Getty Images

Saudi Pro League, Cristiano Ronaldo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *